• graziosiyoumedia

Il gelato artigianale “vale” 2,5 miliardi

Aggiornato il: 19 dic 2019

E il business del gelato artigianale nel nostro Paese non conosce crisi, con un fatturato di circa 2,5 miliardi di euro (+1% sull’anno precedente), secondo i dati riportati da Coldiretti. Sul mercato nazionale i consumi sono addirittura aumentati attorno ai 6 chilogrammi pro capite, pari a circa 380mila tonnellate, e l’export è in espansione, con ottime prospettive non solo in ambito europeo, ma anche in America e Asia. Ma rilevante è anche l’impatto sull’indotto con l’utilizzo nel 2013 di 220mila tonnellate di latte, 64mila di zuccheri, 21mila di frutta fresca e 29mila di materie prime. Non è difficile così capire perché tante aziende agricole, che dispongono in abbondanza di latte e frutta, abbiano deciso di differenziare il proprio business proprio in questo settore e sfuggire al contempo alle speculazioni sulle materie prime, spesso sottopagate dal mercato.

Del resto che gli italiani avessero già una vera passione per il freddo dessert artigianale non era una novità: abbiamo la più alta concentrazione di laboratori al mondo. Nel 2015 il settore ha addirittura superato la soglia delle 40mila aziende (+2% sull’anno precedente) annoverate come gelaterie, bar/gelaterie e gelaterie pasticcerie con oltre 150mila addetti. La Lombardia è la regione con maggior presenza di gelaterie. Per l’Associazione Esercenti Pubblici Esercizi Roma (Aeper), ci sono 3mila imprese del gelato con una crescita nel 2014 dell’1,7% e un valore di circa 40 milioni di euro, mentre solo a Milano il trend arriva addirittura al +6% (30 milioni di euro). Seguono Sicilia, Veneto ed Emilia Romagna, poi Lazio, Abruzzo e Molise.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Follow us on:

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
Logo-Total-Black.png

Sito creato e Gestito da SG Worldwide Communication Group

0